martedì, settembre 25, 2007

Non toccate il mio BarCamp 


Si sta organizzando negli Stati Uniti il ManageCamp. Si tratta di una conferenza chiusa e a pagamento su temi della comunicazione e del marketing.

Forse il nome non è il più appropriato, forse dovrebbe essere cambiato perchè ingenera confusione. Il BarCamp notoriamente è una conferenza aperta a tutti e gratuita, ma tutti i Camp devono essere Bar?

Non sono infatti d'accordo con le polemiche che hanno avuto luogo contro l'evento organizzato da Marco, perchè ritengo una contraddizione nei termini porre delle logiche da copyright su eventi che si ispirano parzialmente a logiche aperte dei BarCamp.

Chi si batte per la riproducibilità dei contenuti, per la libera conoscenza, per i Creative Commons, per i Mash up non può e non deve polemizzare sull'uso del termine Camp, dovrebbe invece giustamente rimarcare le differenze tra gli eventi, ma essere consapevole che non si può lottare per distruggere il concetto di format (e dei relativi diritti) salvo poi rivendicarne la paternità. E' questione di coerenza.

Credo invece che sia molto più utile una discussione in termini propositivi sull'evoluzione del concetto di plagio che sta assumendo contorni sempre più sfumati.
  • Che cosa è oggi il plagio?
  • Il Mash up è plagio?
  • Quando finisce la citazione (ispirazione) e inizia il plagio?
Credo che siano domande di grande attualità e su cui non ci si è ancora dati delle risposte. Ovviamente è un dibattito culturale, che non riguarda gli aspetti giuridici, come è noto, la giurisprudenza arriva a disciplinare qualsiasi pratica con grandissimo ritardo.

7 Comments:

Anonymous LucaTaddei said...

Belle domande! Purtroppo è molto difficile rispondervi!

L.T.

25/9/07 15:38  
Blogger Maurizio Goetz said...

Lo so bene, ma dobbiamo provarci, perchè sono nodi che prima o poi dovranno essere affrontati.

25/9/07 15:47  
Anonymous Dario Salvelli said...

Non l'ho capito il post: me lo spieghi come avessi solo due anni?
Cioè la questione ora è posta in termoini di "copyright" e marchio (dunque marketing) più che di contenuti? Sta tutto nel "camp" per capirci? Il nome è importante ma non sempre identifica un evento: come dire,l'abito non fa il monaco?
Con queste domande non credo se ne esce.

25/9/07 19:40  
Blogger Maurizio Goetz said...

Ma no Dario è una provocazione. E' evidente che sono i contenuti che contano. Volevo solo far notare come la polemica sul termine BarCamp sia un po' strana, ma mi è servita da spunto per affrontare invece il tema più serio del plagio, su cui tornerò a riflettere prossimamente.

25/9/07 19:48  
Blogger Roberto Dadda said...

Maurizio il problema credo non stia ne nella chiusura dell'evento (i foocamp sono sempre stati chiusi e a inviti) ne in ultima analisi nel fatto che si paghi: queste cose sembrano strane in italia perché qui si conoscono solo i barcamp aperti e gratuiti per definizione.
Il problema è quello del format: i camp, tutti, sono UNconference con un tema, prive di un programma preliminare dove le persone si radunano, fanno nascere un programma, fanno gli interventi e mettono a disposizione il materiale in rete.
Senza volere rialimentare una polemica, ma solo per portare un contributo al ragionamento, va osservato che una tavola rotonda con interventi preordinati, dove qualcuno non parla (c'è una precisa dichiarazione in questi termini sul sito del primo marketingcamp, credo fosse un giornalista) e dove qualcuno chiede che non vengano messe on line le sue presentazioni NON ha il format del camp, comunque lo si giri e comunque lo consideri.
Certo ognuno si noi è liberissimo di dare alle cose che fa il nome che vuole, ma non si può arrabbiare se qualcuno fa notare che il nome è stato utilizzato solo perché fa "figo".
Se poi aggiungi che quello stesso qualcuno ha scritto pochi giorni prima un interessante e condividibilissimo articolo sul Sole stigmatizzando l'atteggiamento di chi usa nomi e sigle senza un preciso significato, ma solo perché sono di moda la cosa assume toni grotteschi.
E' vero che sono i contenuti che contano, ma nella interazione tra persone la modalità è parte integrante del contenuto: se io ti faccio una conferenza e tu te ne stai zitto zitto e poi chiamo la cosa dialogo ha senso?

bob

25/9/07 21:19  
Blogger Maurizio Goetz said...

Roberto, non posso essere d'accordo con te per le seguenti ragioni

1) il BarCamp o precedenti è un format (per usare il termine che hai usato anche tu) troppo recente per stabilire quale sia tipico e quale no, i format aperti poi possono anche evolvere
2) A chi appartiene il termine Camp? Sono possibili a mio parere variazioni sul tema, con eventi differenti dal BarCamp che da esso ne traggono solo alcuni elementi e non altri e che sono a cavallo tra le conferenze tradizionali ed il BarCamp.
3) L'evoluzione di un termine fa parte della cultura della remixabilità, che non si può abbracciare quando fa comodo, il termine Camp non è coperto da copyright e ognuno è libero di fare il Camp che desidera e tu naturalmente di scegliere quelli che preferisci.
4) Rinforzo il concetto precedente dicendoti che viviamo in un periodo fluido e che nulla è definitivo, per questo non capisco le tue prese di posizione, quando lo ripeto tutto è in evoluzione.

25/9/07 21:36  
Blogger Folletto Malefico said...

Si ma Maurizio, seppure recente, il BarCamp ha *de facto* un format ben preciso, che è chiarito in più parti sul sito ufficiale. :)

Il discorso che mi ha visto rispondere al topic dal quale trai sensata provocazione, è strettamente linguistico. Alcuni punti te li ha evidenziati Roberto, altri li avevo citati nel topic. :)

Da un altro punto di vista: se - e sottolineo se - qualcun altro fa lo stesso errore che ha generato le critiche nate, non significa che le critiche non abbiano più fondamento, non credi? :)

Cmq, il punto non è sulla chiusura, sul mashup o su altro. Ben vengano! :D
Però vedi, l'evoluzione di un termine nasce sempre dal popolo, ovvero, i mashup trasformano perché tutti trasformano. Insomma, scendiamo un po' troppo in questioni linguistiche e storiche. :)

Come è stato più volte detto: il contenuto è eccellente! Con un buon nome sarebbe stato ancora meglio. ;)

...e non c'entra niente il copyright. ;)

1/10/07 18:34  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia