giovedì, settembre 20, 2007

A proposito di gradimento 

Affrontare il tema del gradimento è veramente insidioso. L'insieme dei fattori per cui un programma televisivo, un libro, una pubblicità piacciono ai loro pubblici è spesso imponderabile.

Non esistono e non potranno mai esistere indici di qualità in valore assoluto. Sappiamo bene quanto a volte la simpatia, l'ironia, il calore umano, la telegenicità e la credibilità, giochino un ruolo fondamentale soprattutto quando la "performance" non è stata oggettivamente delle migliori.

Non tutte le citazioni riescono, è questione di stile, sensiblità, ma soprattutto contesto.

Ecco perchè la cover di Jack Black, l'attore di Rock'n roll high school, è stata un grande successo (nonostante la performance)



mentre l'interpretazione di Shakira un flop



Basta guardare i giudizi su YouTube.

Il gradimento è un argomento che avrà sempre più importanza nei prossimi anni perchè misurare le audience non è più sufficiente, per questo conto di fare qualche riflessione in merito.

3 Comments:

Anonymous simone said...

E' un argomento interessante..aspettiamo le tue riflessioni in merito!
Chi fruisce dei media é oggi sempre più eclettico, imprevedibile, a volte anche contraddittorio..pertanto i suoi gusti e i suoi comportamenti sono difficili da inquadrare
all' interno di categorie rigide.
Parteciperò molto volentieri alle discussioni in merito...

Simone

www.ilcomunicatore.wordpress.com

20/9/07 17:38  
Blogger riffraff said...

giusto una nota per dire che jack black ha fatto carriera inizialmente con il gruppo dei tenacious D, che altro non erano che una macchietta del rock machista&cattivo.

Forse c'è una riflessione sulla conoscenza intima del proprio audience, anche qui.

21/9/07 14:40  
Blogger Maurizio Goetz said...

Si hai ragione riff raff, dimenticavo di specificare questo elemento importante: la conoscenza intima dei propri pubblici

21/9/07 14:48  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia