domenica, settembre 23, 2007

Che cosa intendi per integrazione? 

Non è solo una "malattia italiana". In molte agenzie di comunicazione si abusa oggi del termine "integrazione", ma in molti casi se ne potrebbe fare a meno, come ci spiega Jonah Bloom.

...of course, it's an important issue. But only if you mean integration in the sense of breaking down the silos in marketing organizations to structurally align research, innovation, product development, digital strategy, e-commerce, CRM, sales, service, corporate communications and the traditional marketing disciplines (advertising, promotions, direct and so on). But in the majority of cases, that's not what they mean. By "integrating" they usually mean they're going to execute an ad-centric campaign that ticks multiple media boxes.

Per parlare seriamente di integrazione è necessario avere un approccio al media neutrale (approccio agnostico come lo definisce Jonah), per fare questo occorre rompere i compartimenti stagni, impresa a quanto pare davvero ardua.

1 Comments:

Anonymous Simone Favaro said...

Nell'articolo di Bloom ho letto uno dei motivi per cui molto spesso Marheting=Comunicazione, in particolare quando dice che il silos dovrebbe essere spaccato nelle sue differenti componenti. Nella lista che lui fa ci sono strumenti di comunicazione, ma anche di marketing (es. CRM, Prodotto, ecc.). Credo che l'incapacità di spaccare questo silos da parte delle agenzie, sia il motivo per cui marketing=comunicazione. A cui va aggiunto, come sempre, un fattore culturale d'azienda.
Ciao,
Simone

24/9/07 16:25  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia