martedì, febbraio 24, 2009

Seconda conferenza di e-branding allo IULM 


CICLO DI CONFERENZE DI E-BRANDING ALLO IULM
SECONDO INCONTRO 25 febbraio 2009
IULM 1 - Aula 144 - quarto piano

COSTRUIRE UN BRAND COLLABORATIVO

ENRICO NOSEDA Business Development Director Skype


TRASCRIZIONE DEL LIVE BLOGGING


  • 4:15 PM: maueebaby L'apertura della conferenza è prevista per le ore 15.00 sempre in aula 144

  • 4:15 PM: maueebaby

  • 9:16 AM: Roberto Peraboni Stiamo per cominciare

  • 9:17 AM: Roberto Peraboni Stiamo organizzando lo skypecast, spero non ci siano problemi di connessione

  • 9:24 AM: Roberto Peraboni CICLO DI CONFERENZE DI E-BRANDING ALLO IULM
    SECONDO INCONTRO 25 febbraio 2009
    IULM 1 - Aula 144 - quarto piano

    COSTRUIRE UN BRAND COLLABORATIVO

    Interviene ENRICO NOSEDA Business Development Director Skype

  • 9:26 AM: Roberto Peraboni

  • 9:31 AM: Roberto Peraboni L'evento sta per iniziare anche in diretta audio su Skype, per partecipare basta contattare maueebaby su Skype

  • 9:31 AM: Roberto Peraboni Maurizio Goetz introduce i temi dell'evento, social media, Skype marca collaborativa, e infine le domande del pubblico

  • 9:32 AM: Roberto Peraboni Noseda: la mia presentazione sarà sul modo di pensare al branding di Skype, ma avremo molto spazio per le domande

  • 9:33 AM: Roberto Peraboni Noseda: skype ha piu' di 405milioni di utenti, in tutti i paesi del mondo

  • 9:33 AM: Roberto Peraboni Noseda: è difficile definire cosa fa skype, o cos'è esattamente. Non è semplice come spiegare cos'è un telefonino, o un blackberry...

  • 9:34 AM: Roberto Peraboni Noseda: skype è uno strumento di comunicazione integrato. Messenger, video comunicazione, scambio di file. Nasce per fare chiamate gratuite, è diventato uno strumento per conference call, è anche una voice mail, funziona su molte piattaforme e device

  • 9:35 AM: Roberto Peraboni Noseda: tutto tranne le chiamate e gli sms è assolutamente gratis.

  • 9:36 AM: Roberto Peraboni Noseda presenta gli istogrammi di crescita di Skype, dal 2004 con circa 20milioni di utenti, a oggi, con 405 milioni di utenti.

  • 9:36 AM: Roberto Peraboni Noseda: una crescita non lineare, assomiglia a una crescita esponenziale

  • 9:37 AM: Roberto Peraboni Noseda: skype è uno dei driver principali per la penetrazione di internet in molti paesi, come ad esempio la Polonia

  • 9:38 AM: Roberto Peraboni Noseda intende presentare le leve con cui Skype è riuscito a ottenere questi risultati

  • 9:38 AM: Roberto Peraboni Noseda: quali sono i motivi del nostro successo? Quali sono le dinamiche che muovono skype verso il successo?

  • 9:39 AM: Roberto Peraboni Noseda: ogni quarter in rete circolano 20 miliardi di minuti di telefonate. In quattro anni si sono moltiplicati di quattro volte e mezzo

  • 9:40 AM: Roberto Peraboni Noseda: oggi siamo l'8% dei minuti di chiamate internazionali al mondo. L'8% 5 anni fa non esisteva. Un minuto di chiamate su Skype costa 2 cent verso tutto il mondo. Lo stesso minuto su un operatore internazionale costa 100 volte di più

  • 9:41 AM: Roberto Peraboni Noseda: Il vantaggio offerto alla base utenti è rappresentato dall'abbatimento dei costi rispetto al passato

  • 9:42 AM: Roberto Peraboni Noseda: di conseguenza nei paesi dove c'è maggiore sensibilità al prezzo Skype ha più successo in quanto il basso costo di chiamata unisce la possibilità di collegare paesi molto distanti

  • 9:42 AM: Roberto Peraboni Noseda: c'è un'enorme differenza tra il mondo delle comunicazioni di qualche anno fa a quello moderno

  • 9:42 AM: Roberto Peraboni Noseda: il telefono era, ed è tuttora un oggetto dedicato su una linea dedicata. Linea scavata per far funzionare degli hardware ad hoc per un network

  • 9:43 AM: Roberto Peraboni Noseda: tutto questo è stato un enorme sforzo

  • 9:43 AM: Roberto Peraboni Noseda: un discorso simile vale per i cellulari

  • 9:44 AM: Roberto Peraboni Noseda: nel mondo dei pc il discorso era simile, i pc erano elaboratori, macchine, che permettono di rendere veloci delle operazioni. Oggi questi due mondi si integrano. Il mondo delle TCL e il mondo dei PC convergono

  • 9:45 AM: Roberto Peraboni Noseda:oggi un pc, è diventato grazie al software uno strumento per comunicare

  • 9:45 AM: Roberto Peraboni Noseda:anche se non era stato pensato per diventare uno strumento di comunicazione

  • 9:47 AM: Roberto Peraboni Noseda: il vantaggio di skype è che il software si può integrare su qualsiasi strumento multimediale, dal pc alla macchina alla TV al frigorifero

  • 9:47 AM: Roberto Peraboni Noseda: non c'è più un senso di avere strumenti dedicati per qualcosa

  • 9:48 AM: Roberto Peraboni Noseda: Skype ha questo obiettivo, essere presenti ovunque, in ogni momento, con qualsiasi device

  • 9:48 AM: AAA Copywriter Vero

  • 9:48 AM: Roberto Peraboni Noseda: ci stiamo muovendo verso il mondo dell'entertainment, non strumenti di comunicazione, come PSP ecc.

  • 9:49 AM: Roberto Peraboni Noseda: vogliamo essere sempre più presenti sul web, come dimostra ad esempio il nostro accordo con MySpace

  • 9:49 AM: Roberto Peraboni Noseda: strategia per il 2009: innovazione di prodotto, servizio a pagamento, piattaforme di ogni genere

  • 9:51 AM: AAA Copywriter Un integrazione di tutti i media, intendi?

  • 9:51 AM: Roberto Peraboni un integrazione su tutti i devices (N.d. live blogger :))

  • 9:51 AM: Roberto Peraboni Noseda mostra le funzionalità del nuovo skype 4.0

  • 9:52 AM: Roberto Peraboni Ci scusiamo per i problemi tecnici di trasmissione, non è colpa di Noseda se non si sente. Il motivo non è oggettivo, se qualcuno sente meno di altri non c'è una ragione unica

  • 9:53 AM: Roberto Peraboni Domanda dal pubblico: è stato studiato un software semplificato per gli stranieri o per i paesi meno sviluppati dove skype ha un alta penetrazione?

  • 9:53 AM: AAA Copywriter Per Roberto: Linee del cavolo. Alla faccia della "banda larga"...

  • 9:54 AM: Roberto Peraboni Noseda: dipende dall'utente, ci sono già adesso delle soluzioni più semplici

  • 9:54 AM: Roberto Peraboni Michele chiede, perchè trascurate la community Linux?

  • 9:55 AM: Roberto Peraboni Noseda: mi fanno spesso questa domanda, anche gli utenti Mac. Abbiamo appena rilasciato una versione per Mac migliore di quella PC. Su quella Linux ci stiamo lavorando

  • 9:55 AM: AAA Copywriter Ce ne puoi parlare?

  • 9:55 AM: Roberto Peraboni @Copywriter parlare di cosa in specifico?

  • 9:56 AM: AAA Copywriter Confermo, la uso.

  • 9:56 AM: Roberto Peraboni @Copywriter: Noseda ha parlato del mobile acquistabile per usare skype in un modo + intuitivo. Oppure di versioni di software light

  • 9:57 AM: AAA Copywriter delle soluzioni più semplici

  • 9:57 AM: Roberto Peraboni Noseda: come lavoriamo? come realizziamo un brand collaborativo?

  • 9:58 AM: Antonio Patti LdF domanda: per voi interoperabilità significa fare il porting del vostro SW su tutti i device (con accordi aziendali con Nokia, Motorola etc etc..), trovare un linguaggio multipiattaforma come ad es AIR o Java, oppure entrare in progetti open source rilasciando API etc etc..

  • 9:58 AM: Roberto Peraboni Noseda: tutto ciò che vedete di Skype, esce prima in beta, poi in versione GOLD

  • 9:58 AM: Roberto Peraboni Noseda: test e pre beta -> beta -> gold

  • 9:58 AM: Roberto Peraboni Noseda: non ho mai capito quanti sono i beta tester, ma ce ne sono davvero tanti da tutte le parti

  • 9:58 AM: AAA Copywriter Otrima domanda

  • 9:59 AM: Roberto Peraboni Noseda: sono persone che vedono tutto ciò che facciamo per primi, e partecipano per puro spirito collaborativo

  • 9:59 AM: AAA Copywriter Sono un beta tester

  • 9:59 AM: maueebaby Non voglio interrompere il filo del discorso, ma adesso pongo la domanda di Antonio

  • 9:59 AM: Roberto Peraboni Noseda: aggiungo che anche le versioni beta come la 4.0 appena rilasciata prevedono un bottone per mandare info sul gradimento e in genere sui bug eventualmente esistenti nella release

  • 10:00 AM: Roberto Peraboni Noseda: le versioni di skype si migliorano sopratutto grazie ai beta tester

  • 10:00 AM: AAA Copywriter In realtà mi viene solo segnalata l'uscita della bera e dove scaricarla

  • 10:00 AM: Roberto Peraboni Noseda: potete immaginare la complessità di fare un prodotto che soddisfi tutti

  • 10:02 AM: Roberto Peraboni Noseda: si sta lavorando su tutte le direzione di interoperabilità.

  • 10:02 AM: AAA Copywriter non credo ci sia un vero programma con dei tester "ufficiali"

  • 10:02 AM: Roberto Peraboni Noseda: grazie alle API di Skype qualcuno riesce a fare conference call per 500 persone, ben oltre la possibilità del software

  • 10:03 AM: Roberto Peraboni Noseda: la video chiamata era stata sviluppata da altri mesi prima della nostra versione

  • 10:03 AM: Roberto Peraboni Noseda: questo qualcosa che viene costruito da altri viene messo in circolo nel nostro sito

  • 10:03 AM: Roberto Peraboni Noseda: traduttori e blogger sono categorie interessanti, quando ho cominciato a lavorare per skype, i primi mesi ogni due giorni qualcuno mi contattava

  • 10:04 AM: Roberto Peraboni Noseda: venivo a scoprire che c'era una quantità non banale di persona che a mia totale insaputa lavoravano per skype, traducevano il software, facevano da beta tester

  • 10:04 AM: Roberto Peraboni Noseda mostra in una slide l'area developer di skype

  • 10:05 AM: Roberto Peraboni in questa pagina skype partecipa collaborativamente col pubblico e gli user di skype

  • 10:05 AM: maueebaby developer.skype.com

  • 10:05 AM: AAA Copywriter In realtà molti di quello straniero sono tecnici preparatei

  • 10:06 AM: Roberto Peraboni extras.skype.com

  • 10:06 AM: Antonio Patti LdF non sono un beta tester! :-)

  • 10:07 AM: maueebaby scusa è Alex il betatester :)

  • 10:07 AM: Roberto Peraboni extras.skype.com alcune di queste applicazioni hanno autorizzazione da parte di skype. Permettono agli utenti di usare nuove funzionalità, di fare un utilizzo personalizzato di skype. alcune sono gratuite, altre no

  • 10:07 AM: Roberto Peraboni Noseda: ci sono migliai di apps disponibili, alcune fatte da chi aveva voglia di mettersi in gioco. Altri decidono di farci un business.

  • 10:08 AM: Roberto Peraboni Goetz: una delle possibilità di skype è fare business con skype, come consulenza o traduzioni in tempo reale da parte di professionisti. Che fine ha fatto quella parte di servizio?

  • 10:09 AM: Roberto Peraboni Noseda: sta morendo, ci sono vari servizi che non hanno avuto successo, come ad esempio Skypecast, una conferenza pubblica, una chiamata pubblica che chiunque può raggiungere

  • 10:10 AM: Roberto Peraboni Noseda: ci siamo resi conto che pochi utenti usavano questi servizi, e a malincuore abbiamo dovuto chiuderli. Anche Skype Prime, di cui parlava Maurizio, farà la stessa fine.

  • 10:10 AM: Roberto Peraboni Noseda: permetteva di offrire servizi via Skype a pagamento

  • 10:10 AM: Roberto Peraboni www.skype.com

  • 10:11 AM: Roberto Peraboni Goetz: forse era troppo presto per questo servizio?

  • 10:12 AM: Roberto Peraboni Noseda: non lo so, forse se fosse stato pubblicizzato di più

  • 10:13 AM: Roberto Peraboni Noseda: avevamo anche un altra applicazione che posso citare, permetteva di inviare denaro. Un invio denaro in tempo reale attraverso Paypal. Assolutamente rivoluzionaro. I costi che gli immigrati sostengono per trasferire denaro sarebbero stati teoricamente resi nulli, o comunque molto bassi. Anche questa applicazione non è stata molto pubblicizzata.

  • 10:14 AM: Roberto Peraboni Noseda: il nostro sito è pieno di forum che parlano di questi aspetti, traduzione, applicazioni ecc.

  • 10:15 AM: Roberto Peraboni Noseda: come comunica skype? quali sono i suoi segreti? la risposta è la community. Il word-a-mouth è la chiave.

  • 10:15 AM: maueebaby Per il marketing di Skype la community è l'elemento centrale

  • 10:15 AM: Roberto Peraboni Noseda: se il prodotto funziona e colma bisogni, il prodotto ha successo. se ha successo ne parla bene

  • 10:16 AM: Roberto Peraboni Non ci sono altri segreti, abbiamo fatto altri esperimenti con banner, video

  • 10:16 AM: Roberto Peraboni Noseda: la leva che funziona meglio è lasciare che le cose vadano avanti da sole

  • 10:16 AM: Antonio Patti LdF domanda: perché non producete contenuti "engaging" come le emoticon di messenger? così facendo perdete una grossa fetta di utenti che non sono interessati al voip/applicazioni, ma solo a comunicare per iscritto. I ggiovani insomma :)

  • 10:16 AM: AAA Copywriter E ogni sito o blog che abbia l'icona di Skype call... :)

  • 10:17 AM: Roberto Peraboni Noseda: nella storia di skype non è mai stato censurato o cancellato un mess da parte di nessuno. C'è sempre chi ti odia, c'è sempre chi ti può mandare in tv per qualche problema, così come ci sono gli entusiasti.

  • 10:17 AM: Roberto Peraboni Noseda: tutto ciò è disponibile nei nostri forum e nei nostri blog. la chiave è trasparenza e disponibilità. La community ci difende

  • 10:18 AM: Roberto Peraboni Noseda: I forum sono praticamente non presidiati da noi, all'inizio erano totalmente lasciati soli a loro stessi

  • 10:18 AM: AAA Copywriter Scusa Antonio, io direi che il 95 per cento delle mie chat in Skype e scritto

  • 10:18 AM: AAA Copywriter l'auidio e il vide li uso raramente

  • 10:18 AM: AAA Copywriter per sceta dei miei interlocutori

  • 10:19 AM: maueebaby Skype è un brand trasparente

  • 10:19 AM: Roberto Peraboni Noseda: noi non abbiamo niente da nascondere, anche se le cose non fuzionano. In ottobre 2007 c'è stato un crollo del nostro network.

  • 10:19 AM: Roberto Peraboni Noseda: 48 ore di down del network peer to peer

  • 10:20 AM: Antonio Patti LdF Copy, infatti mi riferivo a un altro target, che è diverso da noi...anche io non uso mai la voce, ma skype è come un network ormai, non uno strumento :)

  • 10:20 AM: Roberto Peraboni Noseda: c'è voluta qualche ora per capire cosa stesse accadendo

  • 10:20 AM: AAA Copywriter Me lo ricordo anche troppo bene!

  • 10:20 AM: Roberto Peraboni Noseda: c'è un area del sito che si chiama HeartBeat apposta, facciamo vedere quanto funziona skype in questo momento

  • 10:21 AM: Roberto Peraboni heartbeat.skype.com

  • 10:21 AM: Roberto Peraboni Noseda: l'obiettivo è avere un canale di comunicazione many to many

  • 10:22 AM: Roberto Peraboni Noseda: in questo modo è possibile sapere preventivamente lo stato di salute del network

  • 10:22 AM: Roberto Peraboni Noseda: se uno vuole costruire una brutta storia attorno a skype ha gli strumenti. Può guardare tutti i nostri forum, i nostri blog, è tutto scritto qui. Ma è il modo migliore per far capire alla gente che ci occupiamo dei loro problemi

  • 10:23 AM: Roberto Peraboni Noseda: skype non usa friendfeed o twitter. Non li usiamo direttamente, da noi non esiste niente che non sia che Skype internamente.

  • 10:24 AM: Roberto Peraboni Noseda: produciamo parzialmente contenuti engaging

  • 10:24 AM: Roberto Peraboni Noseda: sono daccordo con quello che dice antonio, la possibilità di personalizzare da noi sono limitate

  • 10:25 AM: Roberto Peraboni Noseda: emoticon di un certo tipo non possono essere costruiti, non si possono ampliare ed è un area dove non spingiamo. Preferiamo focalizzarci su cose più utili. Non voglio sminuire il ruolo degli avatar o delle emoticon. Ma ci rivolgiamo a una base di utenti che ci usa come strumenti di comunicazione

  • 10:25 AM: Roberto Peraboni Noseda: il 30% della base utenti è business. Noi ce ne siamo accorti per errore.

  • 10:25 AM: Roberto Peraboni Noseda: non pensavamo di avere un offerta business, la divisione business è nata per consiglio degli utenti.

  • 10:26 AM: Roberto Peraboni Noseda: il nostro target è molto più trasversale del target sotto i vent'anni

  • 10:26 AM: maueebaby Le Skype stories persone a cui Skype ha cambiato la vita

  • 10:27 AM: Roberto Peraboni Noseda:i nostri testimonial non sono composti da gente come George Clooney. Abbiamo una filosofia diversa. Il testimonial è magari un non vedente che gira in barca a vela. che si fa guidare da casa da un vedente via skype

  • 10:27 AM: Roberto Peraboni Noseda: cosa facciamo con i nostri testimonial? Li mettiamo sul sito, a testimonianza di quanto funzioni skype

  • 10:28 AM: Roberto Peraboni Noseda: l'obiettivo finale della comunicazione è generare discorsi su di te. Più soddisfazione degli utenti sui servizi gratuiti che creino traino per i servizi a pagamento

  • 10:29 AM: Roberto Peraboni Noseda presenta una delle storie Skype presenti sul sito. un signore di 80 anni che si relaziona con il nipote tutti i giorni tramite skype.

  • 10:29 AM: Roberto Peraboni Noseda: una soluzione così semplice ha cambiato la vita a tante persone.

  • 10:31 AM: Roberto Peraboni Noseda: abbiamo 550 dipendente da 51 nazionalità diverse, divisi su 3 location diverse.

  • 10:31 AM: Roberto Peraboni Noseda: tutti abbiamo condiviso questo tipo di esperienza

  • 10:32 AM: Roberto Peraboni Noseda illustra altri strumenti, come i pulsanti skype sul sito

  • 10:32 AM: Roberto Peraboni share.skype.com

  • 10:33 AM: Roberto Peraboni share.skype.com

  • 10:34 AM: Roberto Peraboni Noseda: la nostra strategia di comunicazione (apertura, open source, trasparenza) porta risultati, skype è stato valutato nel 2006 e 2007 come il 2° brand più influente in Europa. Nel 2006 non avevamo ancora speso neanche un euro in comunicazione.

  • 10:35 AM: Roberto Peraboni share.skype.com la comunicazione nei nostri blog non è fatta solo su argomenti riguardanti skype. Un blog aziendale non ha solo un audience sulle news di Skype. La leva per generare attenzione è fare comunicazione non solo aziendale. Devi comunicare la tua filosofia aziendale, fare post che non hanno a che vedere solo con Skype.

  • 10:36 AM: Roberto Peraboni Noseda: il nostro blogger italiano ha appena pubblicato "professione blogger" su come fare un corporate blog.

  • 10:37 AM: Roberto Peraboni Noseda: mostra un servizio realizzato su un broadcast network americano. Skype ha scoperto che Obama usava Skype come principale strumento di comunicazione

  • 10:38 AM: Roberto Peraboni Noseda: in Italia non sarebbe possibile avere un canale televisivo che fa un servizio parlando di un brand come skype. Negli states fortunatamente è possibile. Le tv parlano di skype. L'awareness è trainata dagli utenti

  • 10:39 AM: Roberto Peraboni share.skype.com

  • 10:40 AM: Roberto Peraboni Noseda mostra un caso italiano e uno australiano disponibili su internet nella case histories di Skype

  • 10:46 AM: Roberto Peraboni www.skype.com

  • 10:46 AM: Roberto Peraboni Noseda: sono degli entusiasti utilizzatori, realizzano i video da soli

  • 10:49 AM: maueebaby Enrico Noseda mostra altri video di testimoni entusiasti che utilizzano Skype per rimanere in contatto, per fare business, per mettere la loro impresa in rete

  • 10:52 AM: Roberto Peraboni Goetz domanda:"ci sono aziende multinazionali virtuali che possono con skype aprire un numero virtuale a londra, new york ecc, per ricevere telefonate locali. Ci sono esempi di successo di multinazionali magari che lavorano solo in un piccolo ufficio ma attraverso skype possono operare su scala globale?"

  • 10:53 AM: Roberto Peraboni Noseda: ci sono migliaia di esempi, ad esempio con gli skypeMe Buttons; o comprare un numero telefonico di un altro paese, una trentina di paesi sono disponibili. In alcuni casi sono inclusi nei package

  • 10:54 AM: Roberto Peraboni Noseda: questo fa si che un business di Roma possa di fatto aprire uffici virtuali a NY, Londra, Bangalore.

  • 10:55 AM: Roberto Peraboni Noseda: è molto comodo per i clienti, per loro sono chiamate locali. Ci sono non pochi esempi, non solo il prof. Goetz ma anche altri (Noseda mostra ad esempio )

  • 10:55 AM: Antonio Patti LdF domanda: skype ha già trovato e consolidato il suo modello di business oppure ha ancora bisogno di crescere, allargarsi o modificarsi?

  • 10:56 AM: Roberto Peraboni Noseda: assolutamente si, il nostro business model è quello che citavo prima. + free user -> + paying users

  • 10:57 AM: Roberto Peraboni Noseda : noi viviamo di chi compra 10€ di credito prepagato e lo usa per chiamate su numeri fissi.

  • 10:57 AM: Roberto Peraboni Noseda: abbiamo iniziato a comunicare anche con i banners da poco tempo. Non abbiamo ancora risultati, ma li stiamo tracciando.

  • 10:58 AM: maueebaby Enrico mostra dei formati di comunicazione come banner video

  • 11:00 AM: Roberto Peraboni Noseda: quello ha cui stiamo puntando è la comunicazione video crediamo possa essere la nuova frontiera

  • 11:01 AM: maueebaby I banner video mostrano utenti che usano Skype per diversi utilizzi. La mamma che mostra il bambino ai nonni, amici che stanno in contatto fra loro e persone che organizzano conference call divertenti per business

  • 11:02 AM: maueebaby L'obiettivo è quello di mostrare il significato di videocomunicare

  • 11:02 AM: maueebaby Sponsorizzazione del programma di Oprah con risultati ottimi

  • 11:03 AM: maueebaby www.oprah.com

  • 11:03 AM: maueebaby I collegamenti esterni tra l'altro di Oprah hanno luogo attraverso Skype

  • 11:04 AM: maueebaby Questo è il massimo endorsement che è possibile avere

  • 11:05 AM: maueebaby CBS si collega via will.i.am per l'innaugurazione della campagna di Barack Obama via Skype

  • 11:07 AM: maueebaby Ci sono domande che avete per Enrico Noseda?

  • 11:10 AM: Roberto Peraboni www.skype.com questo è il brand book dedicato a tutti gli utilizzatori di skype

  • 11:11 AM: maueebaby Ci sono anche esempi di come Skype non vuole comunicare

  • 11:12 AM: maueebaby Comunicazione onesta, chiara, locale, positiva, idealistica sono i valori della comunicazione di Skype. Il tono di voce è umano. Ci si rivolge a persone e non a target generici.


  • 11:13 AM: maueebaby Free, share, il mondo, la passione, condivisione, sono le parole chiave

  • 11:14 AM: maueebaby Domanda dal pubblico sul digital divide

  • 11:16 AM: Roberto Peraboni Come si relazione skype col problema del digital divide? la collaborazione con tre, bocciata in parte dagli utenti su internet, era un modo per superare i limiti all'accesso da parte degli utenti? cosa pensa di fare skype?

  • 11:17 AM: Roberto Peraboni Noseda: sicuramente non entreremo nel mondo dell'accesso. Cercheremo di essere presenti ovunque, un piccolo step verso il facilitare l'uso di skype è stato fatto nella nostra ultima release per Mac. Access

  • 11:17 AM: Roberto Peraboni Noseda: un accordo per comprare banda larga su network wifi pagandola su credito skype al minuto (es: quando si va in aereoporto)

  • 11:17 AM: AAA Copywriter In realtà molti di quello straniero sono tecnici preparatei

  • 11:20 AM: maueebaby Domanda dal pubblico: perchè non vendete spazi pubblicitari?

  • 11:21 AM: maueebaby Enrico Noseda: al momento non vogliamo deludere la nostra customer base, ma occorre dire che c'è anche una fiera opposizione interna per fare questo

  • 11:23 AM: Roberto Peraboni Domanda: rapporto di skype con la concorrenza, sopratutto con le altre offerte voIP?

  • 11:27 AM: Roberto Peraboni Noseda: abbiamo moltissimi concorrenti, sui diversi ambiti. Difficile identificare tutta la concorrenza
  • 11:29 AM: maueebaby Grazie a tutti per averci seguito

3 Comments:

Blogger Maurizio Goetz said...

Anche in questo caso usando scribblelive nella sua versione americana, gli orari non corrispondono. La conferenza ha avuto luogo a partire dalle ore 15.15

25/2/09 19:00  
Blogger Massimiliano said...

la prossima conferenza?

26/2/09 18:49  
Blogger Maurizio Goetz said...

mercoledì 4 marzo con Andrea Rossi e Giandrea Giacome per parlare di economia della conoscenza

26/2/09 19:16  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia