martedì, aprile 03, 2007

Essere o Avere? 

Mauro Lupi con la chiarezza che lo contraddistingue si sta interrogando se sia più utile essere un blogger o avere un blog.

Marco Camisani Calzolari invece invita a riportare i piedi per terra.

Vittorio Pasteris chiede una maggiore coerenza.

Credo quindi che non sia un problema di linguaggio ma di sostanza.

Si può essere blogger intendendo il termine come qualcuno che crede all'importanza della condivisione della conoscenza.

Si può avere un blog perchè si ha qualcosa da raccontare o esprimere.

Sembra che l'intolleranza per le blogstar arroganti e spocchiose, quelle che non producono valore e distruggono solo il lavoro degli altri (bello o brutto che sia) per avere visibilità in rete, stia crescendo rapidamente.

C'è qualcuno che lancia anche un appello affinchè non si passi dall'autoreferenzialità all'autoesaltazione.

Sono convinto che anche uno strumento meramente quantitativo come Blogbabel sarà in grado di ben rappresentare gli spostamenti che stanno avendo luogo nella geografia della "blogosfera". (Si può dire blogosfera?)

Ritengo che ci sia spazio per tutti e che la legittima ricerca di visibilità non debba mai portare al cattivo gusto o alla denigrazione.

5 Comments:

Anonymous Pier Luca Santoro said...

Caro Maurizio,
Condivido le tue conclusioni. Che i fenomeni descritti siano un segnale del fatto che il piatto si sta facendo ricco e che ci sia quindi chi si batte senza esclusione di colpi? Speriamo di no, dopo più di tre anni sarebbe davvero la spinta definitiva a spingermi alla cessazione delle pubblicazioni.
Un abbraccio.
Pier Luca Santoro

3/4/07 17:38  
Blogger Marco Camisani Calzolari said...

Maurizio, bel post.
Io come sai non sono un blogger ma navigo nella comunicazione digitale e mi ci sporco le mani. Ultimamente sto un po' uscendo dalle logiceh della blogofera perché ho da lavorare (e il giochetto del disoccupato scrivente mi costava troppo).
Mi auguro che da condominio di trasformi in un parlamento. Come sai nel primo litigano e basta, ne secondo litigano per costruire.
Magari col tempo succederà, qualche anno in più degli attori, e qualche esperienza lavorativa aiuteranno di sicuro.
Complimenti per il coraggio che hai avuto nel ritalia camp. Perché sei un professionista e hai messo in gioco molto di più di chi è venuto per passare un pomeriggio 'sociale'.
Come sai non condivido le logiche da centro sociale che vedono il denaro come il diavolo(sino a quando lo fanno gli altri ovviamente), perciò la mancanza di un documento economico e programmatico si è fatta sentire. In ogni caso vai avanti così. Credo che ci sia bisogno di blogger come te, per alzare il livello e dimostrare che ci sono anche i professionisti e non solo giovani promesse.

3/4/07 19:02  
Anonymous Alberto Claudio Tremolada said...

Condivibile per diversi motivi che ho espresso anche al RItaliaCamp.
Lo spirito delle persone facenti parte della blogosfera, dovrebbe essere collaborativo e propositivo.
Far avvicinare ed appassionare le persone e le Aziende, spiegandogli quale potente strumento di Social Networking è il web 2.0 e seguenti.
Poco comprensibili le critiche sterili e i giudizi di merito sulle persone, non produttive.
Ho partecipato al RItaliaCamp contribuendo finanziariamente e rimboccandomi le maniche, credo nel progetto come possibile definitiva rottura a dimostrazione che si può cambiare.
Altresì bisogna avere un'approccio ( può non piacere ) sistemico-manageriale, oltre a doversi confrontare con il sistema dove siamo dentro.
Per non disperdere in mille rivoli l'energia pervasiva delle persone che tutti i giorni virtualmente sono in rete.
Maurizio, gli altri ( ma anch'io nel mio piccolo ) ci siamo esposti e spesi molto, meritiamo supporto.
Perchè lo dovete anche a Voi.
Saluti.

Alberto Claudio Tremolada
alberto@bloggeraus.com

3/4/07 20:55  
Blogger AAA Copywriter said...

C'era una volta FidoNet La rete fai da te tutta amatoriale. Molti ci hanno creduto. Era sociale e collaborativa. Poi è arrivato il Web. Ci stiamo riprovando?

Alex

4/4/07 00:30  
Anonymous P|xeL said...

Interessante e particolare la domanda di Alex. Che la blogosfera sia una nuova FidoNet più colorata e con qualche strumento in più?
Secondo me, per rispondere dovremo aspettare ancora qualche tempo per capire meglio come si evolverà questo vulcano attualmente in eruzione.
Ciao,
P|xeL

4/4/07 01:13  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia