lunedì, luglio 28, 2008

Destination Branding 


Non esistono Paesi, luoghi, città, aree turistiche che non abbiano necessità di portare avanti sistematicamente strategie di "destination branding".

Le attività di re-branding di Milano, per l'Expo 2015, dovrebbero cominciare oggi, visto che è un processo che richiede tempi lunghi.

Temo che la Swot Analysis oggi ci darebbe per il capoluogo lombardo risultati diversi da questi.

Anche le città come le imprese, hanno la necessità di sviluppare un brand forte, la differenza è che le attività di city branding richiedono un livello di condivisione e partecipazione maggiore, altrimenti sono destinate a fallire miseramente.

4 Comments:

Blogger f66 said...

Sono d'accordo, con quello che dici.
Mi chiedo: non è che ci vorrebbe prima una strategia "industriale", e poi una strategi di branding?

Se così, allora siamo ancora più indietro. Perchè vedo e sento sempre i soliti dibattiti tra cosa siamo e cosa vorremmo essere.
Una nazione che si dedica a questo o quello?
Azzarderei, da questo punto di vista, che stiamo diventando una nazione "no log-o".

28/7/08 16:22  
Blogger Maurizio Goetz said...

La mia risposta è no e si al contempo, nella misura in cui ci sia, una proposizione di valore differenziale e distintivo, sia un posizionamento chiaro.
Quindi colgo l'osservazione che sottolinea che senza "una proposta reale" qualsiasi attività di "branding" e fine a se stessa.

28/7/08 16:36  
Anonymous Anonimo said...

ùna eventùale SWOT Analysis (non presente nell'aricolo da lei citato)darebbe risùlati differenti perchè fùori lùogo. Come è facile da intùire, risùlterebbe mancante nei qùadranti "negativi". A meno che lei non consideri debolezze o minacce le ovvie difficoltà di portare avanti ùn processo così frastagliato, costoso e che necessità di grandi sforzi congiùnti. Ad ogni modo sarei cùrioso di analizzare ùna sùa proposta di SWOT sùll'argomento.

life-is-a-show.blogspot.com

29/7/08 10:56  
Blogger Maurizio Goetz said...

Grazie commentatore anonimo per la precisione. E' vero nell'articolo citato ci sono solo alcuni elementi, ma non c'è una vera e propria analisi swot, la precisazione è d'obbligo perché le mie parole rileggendole non sono chiarissime su questo punto.
Cercherò di tornare sull'argomento, Swot inclusa.

29/7/08 12:32  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia