lunedì, giugno 02, 2008

Contact Center Marketing 



In Italia lavorano nei Contact Center persone sottopagate, non formate, che operano in condizioni difficili.

Le imprese non si sono rese conto che il Contact Center è un touch point importante che contribuisce come tutti gli altri alla creazione di esperienze di brand.

E' già tanto che in Italia si sappiano fornire informazioni utili ai clienti, senza arrivare all'efficienza di alcuni Contact Center statunitensi che sono formati per risolvere qualsiasi problema e per gestire qualsiasi situazione difficile, come le incursioni di Prank Calls Galore, una sorta di candid phone, da vedere rigorosamente sui siti di videosharing.

3 Comments:

Anonymous Icekent said...

i software che vengono usati nei Contact Center dovrebbero servire per aggregare i dati, verificare debolezze e punti di forza di un prodotto o di un servizio, controllare i colli di bottiglia di una procedura.
le aziende spendono soldi, e parecchi, per l'acquisto e la manutenzione di questi software, che occupano giga su giga di spazio nei datacenter con i loro dati.
immagino che tutto questo serva solo alle ditte che producono software per i Contact Center.

2/6/08 23:41  
Anonymous Anonimo said...

Maurizio fatto salvo che il livello del servizio, qualsiasi canale utilizzi, deve essere alto, ci sono Clienti che è più profittevole se si rivolgono alla concorrenza.
E' fuorviante sostenere sempre che la responsabilità è delle Aziende.

4/6/08 15:24  
Blogger Maurizio Goetz said...

Caro amico anonimo, sono d'accordo con te, ma anche per le strategie di de-marketing si può usare tatto e garbo, non credi?

4/6/08 15:33  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia