mercoledì, giugno 13, 2007

Favorire l'innovazione nel marketing e nella comunicazione 

A qualcuno non piace il termine innovazione, perchè ritiene che sia svuotato di ogni significato e anche perchè viene utilizzato troppo e spesso a sproposito. Perdonatemi, ma continuerò ad usarlo, in attesa di trovare un termine più appropriato.

Esistono alcune condizioni affinchè un processo di cambiamento può avere luogo in azienda e sono esaminate in dettaglio nei principali testi relativi al change management.

Come favorire un processo di innovazione anche nel campo del marketing e della comunicazione?

Sicuramente uno dei modi è quello di cominciare a remunerare le agenzie ed i consulenti non solo su base oraria, o in funzione del lavoro svolto, ma anche in funzione del valore creato.

E' sicuramente una sfida sia per le agenzie sia per le imprese. E' un argomento di grande attualità, per questo consiglio la lettura di questo interessante articolo di Tim Williams e Ronald Baker che affronta il tema della remunerazione delle agenzie di comunicazione.

The current cost-based compensation model for advertising agencies is flawed for a simple reason: It misaligns the economic incentives on each side. The client pays whether the agency adds value or not, and the agency is paid a fixed amount regardless of the value it creates. Clearly, this model is not in the best interests of the client or the agency.
Value pyramid: Displays the dynamics of the agency-client relationship.
Value pyramid: Displays the dynamics of the agency-client relationship.

Even more perniciously, the existing compensation model focuses entirely on the wrong things: efforts, activities and costs. It does this at the expense of the right things: output, results and value.

Le agenzie di comunicazione sono diventate degli esecutori e da molto tempo hanno rinunciato ad offrire servizi di consulenza strategica di comunicazione, oggi erogati da altri soggetti.

Con grande probabilità, un diverso sistema di misurazione incentrato sul "valore" e non solo su risultati tattici (notorietà, lead generation, vendite, brand prefences....) potrebbe permettere alle agenzie di comunicazione di esercitare un ruolo più strategico nei confronti dei loro clienti e alle aziende di avere al loro fianco un partner più motivato a creare un reale valore e non solo campagne.

3 Comments:

Anonymous Alessandro Palmisano said...

Ciao Maurizio,

mi chiedevo come mai hai linkato il mio blog al termine "change management" :)

buon w/e

16/6/07 11:53  
Blogger Maurizio Goetz said...

ciao Alessandro, ho sbagliato il link e ora l'ho corretto. Ho inserito il tuo post sulla remunerazione dei ricercatori in Italia che apparentemente sembra che non c'entri molto con il mio discorso ma non è così. Mi chiedo come si possa incentivare l'innovazione anche con sistemi di remunerazione che permettano di incentivare chi crea valore. E' un problema generalizzato nel pubblico come nel privato.

16/6/07 12:25  
Anonymous Alessandro Palmisano said...

Non posso che condividere.

17/6/07 11:21  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia