giovedì, giugno 07, 2007

Parole svuotate 






Spesso ci soffermiamo a leggere un pensiero su un blog, qualcosa che conosciamo o crediamo di conoscere, perchè fa parte del nostro bagaglio culturale e con un sorriso giudichiamo in modo poco benevolo quanto abbiamo letto. Spesso dietro a parole apparentemente semplici si nascondono delle riflessioni non banali, ma noi non abbiamo il tempo e la voglia di soffermarci più di tanto. Le parole che utilizziamo sono spesso svuotate del loro significato più vero e così crediamo che questo valga per tutti.

Quando dico che in questa gara di velocità, cercando di tenere il passo allo sviluppo tecnologico, non riusciamo a prenderci il tempo di riflettere, lo credo veramente, non è una frase ad effetto.

Per il lavoro che faccio, leggo tantissimo e ho la necessità di selezionare tra l'oceano di informazioni cosa è veramente rilevante.

Due sono le cose che mi stanno aiutando nel mio lavoro in questo momento di transizione:
1) ragionare sul significato dei termini 2) rileggere i grandi classici

Le due azioni sono strettamente correlate.

Proviamo a prendere un dizionario etimologico e riflettere in profondità ad esempio sui termini ascoltare, comunicare, conversare, dare servizio ecc. Se comunicare significa mettere in comune, rendere partecipi e se ascoltare vuol dire prestare attenzione chiediamoci se:
  1. lo stiamo facendo davvero
  2. se quello che abbiamo imparato e ciò che sappiamo è ancora valido o se va rivisto alla luce dei cambiamenti in atto
  3. se possiamo continuarlo a fare con i mezzi che conosciamo o se ci sono nuovi mezzi che possiamo utilizzare per ottenere migliori risultati
Proviamo poi a rileggere i classici della comunicazione con uno spirito nuovo domandandoci quali sono i principi eterni, quelli da rivedere e quali totalmente obsoleti.

Solo facendo questo esercizio, riusciremo a creare un ponte tra il vecchio ed il nuovo, non creare pericolose fratture e soprattutto eviteremo di reinventare la ruota.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia