mercoledì, aprile 11, 2007

Preparando il Miptv 2007 

Anche quest'anno, come di consueto mi appresto a partire per il Miptv di Cannes, mercato internazionale dei contenuti digitali e dell'audiovisivo.

Quest'anno sarà un anno cruciale per il comparto dei media e per gli operatori dell'entertainment, perchè secondo indiscrezioni di alcuni amici inglesi e americani, le novità non mancherannno. Verranno presentate le nuove strategie di alcuni importanti broadcaster e di grandi player della televisione e del multimedia che sono destinate a cambiare gli assetti del mercato.

Ho già fissato da tempo una serie di appuntamenti con diversi operatori del mondo televisivo, ma cercherò di non mancare ai keynote e alle conferenze più importanti.

Il tema centrale quest'anno è la relazione tra web 2.0 e il mondo televisivo. Gli operatori internazionali non si perdono nelle quisquilie che caratterizzano il dibattito che ha luogo tra i blog nostrani, ovvero non si chiedono se e cosa sia il web 2.o, ma concretamente stanno lanciando nuovi prodotti e nuovi formati che vedremo da qui ai prossimi 12 mesi, che vanno in quella direzione.

Tra i relatori più attesi, figurano:
  • Jana Bennett, brillante direttore di BBC Vision, che con Ashley Highfield, direttore di Future Media and Technology di BBC, rappresentano la punta più avanzata della BBC. I due speaker racconteranno i loro progetti futuri e di come intendano portare avanti la nuova vision di BBC sulla creazione di formati televisivi multipiattaforma, ma soprattutto di quali siano i le fasi più cruciali che BBC sta affrontando nel profondo processo di innovazione per i prossimi cinque anni. Verranno rivelati anche i dettagli degli accordi con YouTube. (Jana e Ashley hanno già partecipato come relari alle edizioni passate e la loro visione sul futuro delle televisioni è stata molto apprezzata dal pubblico del Miptv)
  • Philip Rosedal, CEO di Linden Lab, che parlerà anche di un'economia generata su Second Life di oltre 5 milioni di dollari al mese.
  • Gerhard Zeiler, CEO di RTL Group uno dei broadcaster più innovativi in Europa, rivelerà le prossime strategie del gruppo, con un keynote dal titolo: "Capturing digital opportunities"
  • Joseph Jaffe, che finalmente avrò modo di incontrare, parlerà delle prossime sfide per il mercato della pubblicità
Verranno presentate le case histories più interessanti, i contenuti più innovativi, per l'Iptv, Webtv e per i device mobili in un dibattito che si preannuncia di grandissimo interesse dal titolo "Tv 2.0 meets Web 2.0".

Non ho difficolta ad affermare che quest'anno il programma di conferenze è tra i più ricchi ed interessanti degli ultimi anni.

Le conferenze del Miptv si caratterizzano per il pragmatismo e per la profondità con cui i diversi temi vengono affrontati. Negli stand e nelle visioni private avrò invece modo di farmi un'idea sullo stato dell'arte dei contenuti digitali, per questo la partecipazione alla manifestazione richiede una meticolosa preparazione.

Non mancheranno momenti di relax, come la classica cena da Chez Astouz, con gli amici.

Osservando la lista dei partecipanti si può notare la scarsa presenza (facendo un confronto con altri Paesi) di professionisti italiani della comunicazione e del mondo del web.

Cercherò di documentare le tendenze più significative, attraverso una serie di post e con un articolo di approfondimento che verrà pubblicato sulla rivista Pubblicità Italia.

Un resoconto molto dettagliato della manifestazione sarà anche disponibile sul blog di Marco Camisani Calzolari, intanto il programma delle conferenze lo si può trovare qui.

Etichette: , , , ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia