giovedì, gennaio 12, 2006

Non prendiamoci troppo sul serio :) 


Si è vero, stiamo affrontando i temi del cambiamento nel marketing e nella comunicazione. Ma ci sono alcune cose che davvero non cambiano.

Ringrazio Roberto Albano, per avermi gentilmente inviato le foto della premiazione dell'Interactive Key Award da lui ideato e organizzato, in cui sono stato giurato. (Io sono quello con la busta in mano e la faccia perplessa, quello meno fotogenico di tutti).

Diciamoci un po' le cose come stanno, nella foto troverete i premiati (che rappresentano idealmente l'innovazione) ci sono i giurati (che rappresentano idealmente i testimonial) ci sono gli organizzatori (che rappresentano idealmente gli abilitatori) e ci sono i conduttori.

Guardate bene la foto e ditemi in tutta sincerità tra tutti i soggetti idealmente rappresentati, dove casca l'occhio?

Questa metafora per spiegare che la rincorsa all'innovazione non è fine a se stessa e che certi "driver" rimarranno immutati. Siamo persone umane, con le nostre peculiarità e con le nostre debolezze.

Questo è un post scherzoso per rimanere con i piedi per terra e per non prendersi troppo sul serio :), che vuole ricordarmi che è bello parlare di RSS, di blog, di tv digitali e di podcasting, ma che spesso ci dimentichiamo di Renato, Filippo, Maria, Angelo ecc che non hanno tutta questa dimestichezza con i nuovi mezzi e che sarebbe un gravissimo errore trascurare.

Ci occuperemo anche di loro. :)

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia