martedì, luglio 01, 2008

Popolarita ad ore e Blogbabel 

Se tutto va bene, il giorno 18 luglio, Blogbabel si ripropone a chi è interessato alla "misurazione dei blog."

In pochissimi mesi la conversazione sulla reputazione, credibilità, autorevolezza, influenza dei blog è andata molto avanti e il livello di scetticismo sugli strumenti attuali di misurazione è molto cresciuto, ma non è questo il punto.

Alle aziende non importa assolutamente nulla di sapere chi sia il blog più autorevole, ammesso che si trovi un sistema di proxi in grado di definirlo, quanto di comprendere quali e quante conversazioni che le riguardano hanno luogo nella blogosfera relativamente ai loro prodotti a quelli dei loro concorrenti e a temi di loro interesse.

Le aziende che stanno lavorando per la misurazione della brand reputation hanno già trovato un mercato interessante, chi invece ha deciso di concentrasi sull'ego ipertrofico delle blogstar dovrà accontentarsi di un po' di visibilità, che con grande probabilità non riuscirà a monetizzare.

5 Comments:

Blogger catepol said...

bè se le aziende sono interessate finalmente alle conversazioni mi sembra una svolta epocale :-)
blogbabel o no
ce l'ha più lungo (il blog che hai capito...) chi riesce a guardare molto oltre il suo naso e il suo giardinetto blogosferico
o no?

2/7/08 07:46  
Blogger Maurizio Goetz said...

E' un processo lento, richiederà del tempo. All'inizio le aziende cominciano a vedere cosa si dice di loro e dei loro prodotti e pian piano, forse cominceranno a relazionarsi con i loro pubblici.

2/7/08 08:07  
Anonymous Dario Salvelli said...

Più che controllare le conversazioni (magari già lo fanno) sarà interessante per loro capire cosa e come attrae le persone, insomma monitorare lo stato dell'arte del consumatore senza porgli un noioso questionario. Per questo credo che faranno attenzione più alla funzione "meme" (che d'altronde è quella più interessante) che alla classifica.
In qeusto senso Memsphere è da tenere d'occhio: http://www.memesphere.it/

3/7/08 10:13  
Blogger Maurizio Goetz said...

Sono d'accordo, Dario, Memesphere è ancora in beta, sarà interessante osservarne gli sviluppi.

3/7/08 10:23  
Blogger gianandrea said...

per quella che è la mia esperienza con buzzdetector (disclaimer: è la mia società), esperienza di circa un anno, le aziende debbono monitorare per comprendere. comprendere il loro mercato al di fuori delle loro percezioni interne, i loro concorrenti al di fuori dei loro parametri, i loro prodotti visti da terzi (i consumatori). se il monitoraggio ha fine di controllo per reprimere commenti negativi o per fare azioni a breve di wom, allora è inutile.

3/7/08 15:32  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia