mercoledì, giugno 11, 2008

Il buon senso che viene dal basso 


I comportamenti di molte testate giornalistiche (non di tutte) sono noti. Si porta avanti una battaglia, la si cavalca, la si sfrutta e la si abbandona quando non è più di interesse pubblico.

La persona sotto i riflettori, si trova in breve tempo avvolta da un "abbraccio" spesso eccessivo di solidarietà, per poi finire abbandonata nell'oblio.

La vicenda di Sergio Sarnari, di cui ho scritto ieri, è destinata a diventare una nuova case history a documentazione di una cultura aziendale che stenta a comprendere i mercati che cambiano, ma il cui epilogo non è ancora scritto.

La "parte attiva della blogosfera" ha deciso di non volere operare solo come cassa di risonanza, dando risalto e appoggio morale a Sergio, ma di offrire una via di uscita onorevole all'imprenditore "sotto la lente", che si trova servita su un piatto d'argento la possibilità di trasformare un errore in una opportunità.

La giustizia italiana è sommersa da cause inutili e molte di esse potrebbero essere evitate con un minimo di buon senso. Ed è questo buon senso che una parte della blogosfera sta cercando di mostrare inviando una lettera aperta al titolare della Mosaico Arredamenti, per chiedergli di ritirare la denuncia di diffamazione.

E' una lettera pacata, ben argomentata che spero possa riportare serenità e dimostrare che i mercati sono veramente conversazioni.

Credits per l'immagine.

1 Comments:

Anonymous sacha monotti said...

devo dire che memesphere come primo giorno di attività non poteva proprio scegliere meglio...dai un occhio qui: www.memesphere.it ;-)

11/6/08 10:55  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia