giovedì, maggio 24, 2007

Il corpo della blogosfera 

Comunicare sui media sociali è profondamente diverso dal pianificare campagne pubblicitarie sui cosiddetti "paid media".

Se vogliamo semplificare, possiamo paragonare la blogosfera ad un organismo vivente.

La blogosfera è un'entità unica, che interconnette diverse "cellule", tra loro collegate attraverso differenti "gradi di separazione".

Nella blogosfera hanno luogo conversazioni, si formano pensieri, si criticano idee o liberamente si da spazio alla propria creatività senza alcuna finalità.

Alcune conversazioni sono localizzate in una parte molto piccola della blogosfera, altre invece sono di interesse più generale, esistono raramente argomenti in grado di mobilitare contemporaneamente l'intera blogosfera, se non quelle che ne minacciano la sopravvivenza.

La blogosfera ha un "cervello". Elabora idee, le discute, le amplifica, le raccoglie o le rigetta.

La blogosfera ha un "cuore". Si appassiona, si emoziona, si diverte o si commuove.

La blogosfera ha un "sistema nerovoso". Si infervora, si arrabbia, si offende e poi si dimentica oppure no.

La blogsfera ha un'"anima". Si mobilità, si organizza, si attiva.

La blogosfera non è un organismo perfetto, perchè deve ancora crescere e risulta sempre difficile una sua osservazione.

In certe parti della blogosfera si usa più il cervello, in altre più il cuore, in altre ancora la pancia e l'anima.

Le cellule che compongono la blogosfera sono in costante movimento, si aggregano, si riaggregano e si spostano secondo interessi, bisogni o senza alcuna motivazione apparente. I legami tra le cellule possono essere molto fluidi o anche molto stabili.

Non si può definire la blogosfera, si può cercare solo di fotografarla in un determinato momento, avendo la consapevolezza che la fotografia potrà immortalare un solo istante e che potrà contenere solo una parte delle rappresentazioni possibili.

Essendo la blogosfera un organismo, la sua fonte di crescità è la sua "biodiversità". Le differenti opinioni, i differenti modi di viverla, i differenti stili di comunicazione sono la sua ricchezza. Se fossero tutti sempre d'accordo su tutto, sarebbe la morte della blogosfera.

La blogosfera è quindi tutto ed il contrario di tutto, al suo interno vive parecchie contraddizioni, ma ha un solo elemento certo: è in perenne movimento, per questo rappresenta così bene, il concetto di organismo vivente, perchè la blogosfera è vita, vita reale, vita vissuta, ma anche immaginata.

Per chi è abituato ai meccanismi stimolo/risposta della pianificazione pubblicitaria, la blogosfera è un grande grattacapo, per chi invece vuole comunicare senza precondizioni imparare, condividere idee, progettare, divertirsi, una straordinaria opportunità.

La foto è di Ecplanet

2 Comments:

Blogger AAA Copywriter said...

Una analisi fore superficiale, ma certamente concreta. Non posso che condividerla in toto.

Grazie Maurizio! :)

Alex

26/5/07 00:43  
Blogger Maurizio Goetz said...

ma no, non è un analisi, sono considerazioni in libertà.

26/5/07 07:14  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia