venerdì, marzo 10, 2006

Democrazia digitale e professionalità 

Il digitale in tutti i campi dove è stato introdotto ha allargato le potenzialità creative e produttive.

Oggi con programmi di desktop publishing o di montaggio audio e video una persona sola è in grado di progettare una rivista o un contenuto audio, così come grazie ai blog davvero chiunque è in grado di pubblicare i propri contenuti in rete.

Nella fase introduttiva di una nuova tecnologia o applicazione, molti si vogliono cimentare, ma nel lungo periodo si crea una netta distinzione tra contenuti amatoriali e contenuti professionali. Succede nell'editoria, nella comunicazione aziendale, succede in tutti i campi.

La differenza tra i contenuti amatoriali e quelli professionali è la risultante di competenze, risorse, professionalità, che non possono essere improvvisate in poco tempo.

Ecco perché sono molto d'accordo con quanto Marco Camisani Calzolari scrive a proposito dei podcast e vodcast per il business.

L'immagine è tratta da Business Week

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia