martedì, ottobre 09, 2007

Dura la vita del pubblicitario 


Quando l'altro giorno ho sottoposto ad un'agenzia italiana di pubblicità un'idea di progetto, mi hanno risposto: "bello ma troppo complesso, il cliente non capirà".

E' strano, tutte le volte che parlo con direttori marketing, forse sarò particolarmente fortunato, ma mi è sembrato che avessero le idee abbastanza chiare, almeno di ciò che non desiderano più fare.

Ho riscontrato che rispetto solo a pochi mesi fa, le aziende sono aperte alla sperimentazione, ma vogliono numeri, riscontri oggettivi, tecnologie abilitanti consolidate e metriche, insomma non vogliono giustamente fare un salto nel vuoto.

Temo che d'ora in poi ci dovremo cimentare con la complessità, perchè le campagne sperimentali, multi-obiettivo, multi-target, multi-canale saranno sempre di più la norma.

2 Comments:

Anonymous Fabio said...

Come posso ridurre l'effetto "salto nel buio"?
Faccio consulenza da un anno e il vero problema è la fiducia....non posso sempre contare su qualcuno che garantisca x me (amici, parenti etc).

9/10/07 18:17  
Blogger Maurizio Goetz said...

Non ci sono scorciatoie, la fiducia è un processo che richiede costanza. Le referenze si costruiscono con il tempo.

10/10/07 23:16  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia