martedì, settembre 11, 2007

E' un blog autorevole (parte seconda)? 

Uno degli effetti dell'autorevolezza di un blog è la sua influenza, concetto estremamente evanescente.

Non potendo misurare direttamente l'influenza di un blog, si ricorre spesso a dei proxi.

Rohit Bhargava prendendo spunto dall'impact factor , utilizzato dalle riviste scientifiche preferisce ai termini influenza o autorevolezza, il concetto di impatto.

Bhargava, suggerisce di focalizzare l'attenzione su cinque aree considerando la citazione (leggi link) come metrica relativa all'impatto di un blog
  • Volume - numero di citazioni ottenute
  • Prestigio - grado di influenza di ogni citazione
  • Profondità - livello di dettaglio di ogni citazione
  • Intervallo temporale - durata temporale delle citazioni
  • Reputazione - livello di credibilità/notorietà dell'autore del blog nella specifica area
John Bell, riprendendo le analisi del Word of Mouth Marketing Association ritiene invece necessario evidenziare le diffenze concettuali tra i seguenti termini
  • Influenza
  • Autorevolezza
  • Impatto
  • Coinvolgimento
Ritengo che dobbiamo tenere conto anche della notorietà/popolarità nell'equazione (che è un concetto differente dalla reputazione) oltre che del gradimento di un blog.
Sono consapevole che non sia possibile oggi arrivare ad alcuna conclusione sulla progettazione di metriche per misurare l'efficacia della comunicazione sui social media, per questo mi limito a fare un po' di ordine tra i concetti, su cui ho necessità di riflettere.

Voi che ne pensate?

4 Comments:

Blogger Pier Luca said...

Caro Maurizio,
Vedo che - come è già stato detto da Gluca A. - sei tornato davvero pieno di energie dalle vacanze e non posso che esserne felice.
Davvero molto interessante la discussione sull'autorevolezza dei blog.
Credo che sia necessario inserire alcuni "paletti" aggiungendo alcuni distinguo che provo ad elencare [ci ritorneremo sopra entrambi certamente]:
1) Temi: ovviamente temi specialistici, quali il mktg per non "sbagliare", hanno una adesione - letture e commenti - per definizione inferiore a temi più generalistici quali politica od altro.
2) Lingua: A parità di contenuti ovviamente la redazione in inglese è un vantaggio in termini di traffico sul blog rispetto agli altri idiomi.
3) Metriche: Condividendo che le metriche sono tutte da [ri]fare come mai con 2 miliardi di internauti nessuno l'ha fatto seriamente ad oggi.
Altre integrazioni al confronto........a breve.
Un abbraccio.
Pier Luca Santoro

12/9/07 13:58  
Blogger Maurizio Goetz said...

Grazie Pier Luca per il tuo contributo. Come avrai capito i miei sono pensieri in libertà in ordine sparso. Non ho ancora affrontato tutti i temi che citi, ma conto di farlo quanto prima. Dopo aver alimentato la discussione, sarà sicuramente necessario rimettere a posto tutti i concetti che sono ancora molto approssimativi, ne sono consapevole. Ma questo è un tema relativamente nuovo.

12/9/07 14:13  
Anonymous Eugenio La Mesa said...

@Maurizio
Ho una domanda:
quale è lo scopo di misurare l'autorevolezza di un blog?

17/9/07 16:48  
Blogger Maurizio Goetz said...

Tutte le attività aziendali richiedono un investimento anche se non monetario ma solo di risorse, per questo l'interesse per il calcolo del ROI è sempre molto alta. E' evidente che ci sono ampie categorie di blogger che scrivono per passione, per diletto a cui misurare l'autorevolezza del proprio blog, non importa assolutamente. Più in generale chi utilizza il proprio blog come strumento di comunicazione finalizzata potrebbe avere interesse a tale misurazione.

17/9/07 16:55  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia