venerdì, luglio 20, 2007

Il costo dell'imitazione 


Ci sono dei costi che sono molto difficili da calcolare, altrimenti molte decisioni verrebbero prese in modo differente.

Uno di questi, è il costo dell'imitazione.

Apparentemente l'imitazione non dovrebbe avere alcun costo, copiare non costa nulla. Copiare una campagna di comunicazione altrui, copiare un'idea di prodotto, copiare uno slogan o un logo.

Invece il costo c'è ed è un tipico costo opportunità. Esiste sicuramente un effetto traino della visibilità del copiato sul copiante, ma è di breve periodo e limitato.

Sono convinto che in un periodo di forte frammentazione della domanda, come quello che caratterizza questa fase di mercato che stiamo vivendo, la domanda per prodotti originali sia forte e decisa nei mercati maturi.

Forse nel breve prodotti come i Cambozola che "plagiano" il nostro Gorgonzola, potranno anche avere buone prospettive di vendita, ma si situano strategicamente ben al di sotto delle commodities.

Sono anche dell'idea che attraverso i social media, una buona idea (originale) possa avere una grande forza propulsiva e premiare anche quelle società che sono dotate di coraggio e creatività ma di budget limitati.

Fonte dell'immagine: seguendo le indicazioni dell'autore del libro, non verrà indicata come di solito si usa fare qui, verrà utilizzata a scrocco.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia