martedì, marzo 27, 2007

RItaliaCamp: i segnali del cambiamento 


RItaliaCamp è un progetto critico di quanto è stato fin qui realizzato sul portale italia.it ma è mosso da una logica collaborativa e non antagonista.

Nasce con la volontà di stimolare le energie positive che operano in rete e mettere a disposizione l'intelligenza collettiva che nasce e si organizza nella blogosfera, ma anche di rilanciare il dibattito sulla trasparenza e sulla democrazia partecipativa.

Il progetto sembra assumere importanza, visto che anche IBM una delle società maggiormente criticate dai blogger, ha deciso di condividere le finalità di RItaliaCamp.

Questa è la mail che ha inviato:

Abbiamo seguito con attenzione le reazioni che hanno accolto la recente presentazione del portale sul turismo italia.it. e la nascita del gruppo Ritalia che da queste critiche prende le mosse.
Osserviamo con interesse il fenomeno ‘web2.0′ con le forme di collaborazione che lo contraddistinguono, dal RSS ai wiki e ai podcast fino a Second Life: noi stessi ne siamo forti utilizzatori e siamo consapevoli di quanto sia importante alimentare il rapporto con tutti coloro che ne hanno fatto terreno di dialogo e scambio di opinioni. Dunque, siamo convinti che un confronto aperto e trasparente non possa che risultare stimolante e produttivo.

Il nostro impegno nei confronti di Ritalia
Con il gruppo Ritalia e organizzatori dell’evento RitaliaCamp abbiamo quindi concordato di partecipare alla discussione negli ambiti virtuali che la comunità si è data. Per semplificare e rendere più veloce l’interazione, proporremo i nostri interventi come un unico interlocutore che si firmerà “il team IBM Italia-ITS-Tiscover” e che si incaricherà di portare le vostre osservazioni, i suggerimenti o le critiche al nostro gruppo di lavoro e di ‘postare’ quindi le risposte.

Cosa vorremmo offrire alla comunità
In primo luogo conoscenza. Molte delle scelte che abbiamo fatto sono il frutto di requirement ben precisi di cui è necessario tenere conto. Inoltre l’esperienza insegna che raramente un problema tecnologico ha una sola soluzione e discutere i meriti di approcci diversi, in modo pacato e costruttivo, può mettere in luce utili spunti. In secondo luogo vorremmo, ove lo ritenessimo utile e migliorativo, dare riscontro e seguito ai suggerimenti o alle critiche puntuali, informandovi di modifiche e sviluppi legati ai commenti e ai suggerimenti proposti, in modo che siano visibili a tutti.

Cosa vorremmo ricevere dalla comunità
Pensiamo di condividere con la comunità Ritalia un obiettivo: che il portale italiano del turismo sia il più ricco e il più utile possibile per questa industria così importante per il nostro paese. Il turismo è un’industria complessa, che richiede la partecipazione sinergica di Governo, Regioni e organizzazioni locali: Italia.it dev’essere dunque un progetto che unisce e non che divide. Contiamo che anche questo dialogo possa offrire suggerimenti, spunti e critiche per proseguire in questa direzione.

Come organizzare il dialogo?
Riteniamo che sarebbe utile dividere le discussioni in quattro categorie: “Contenuti”, “Infrastruttura e tecnologia”, “Accessibilità” e “Quesiti vari”. Da parte nostra porremo grande attenzione ai contributi delle comunità da qualunque parte provengano ma, nello stesso tempo, pensiamo che sia più utile alla discussione riportare le risposte sul blog Ritalia che, in questo modo, diventerebbe un repository delle questioni tecniche.

Non so darne una valutazione, certo, solo un mese fa, non sarebbe avvenuto.

2 Comments:

Blogger AAA Copywriter said...

un piede, tante scarpe, ma anche un managment attento e sollecito. Ottime CR.

Alex

27/3/07 22:10  
Blogger Roberto Dadda said...

Mi sembra una proposta molto corretta e ragionevole che francamente non mi aspettavo, no sono contento.

bob

28/3/07 11:37  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia