martedì, novembre 28, 2006

Le apparenti contraddizioni della pubblicità interattiva in tv 

La maggiore complessità della pianificazione delle campagne pubblicitarie interattive sulle televisioni digitali sta mostrando delle apparenti contraddizioni: la parallela riduzione della durata dei formati pubblicitari (ad esempio 5 secondi, 15 secondi) ed il parallelo aumento della duranta (60, 90 secondi, ma anche i formati lunghi 3-15 minuti), questo perchè le diverse durate rispondono ad esigenze di pianificazione differenti in funzione degli obiettivi strategici degli investitori pubblicitari, delle caratteristiche dei target e dei contesti di pianificazione.

Ma chi lo ha detto che lo spot da 30" scomparirà. La realtà è che non vivrà più da solo. Sarà accompagnato da una pluralità di nuovi formati pubblicitari che stanno lanciando la sfida di nuovi linguaggi.

L'immagine è di Math.umd.edu

1 Comments:

Anonymous spiottaluciano said...

Sono d'accordo con lei in più aggiungo che il contrasto tra i tempi dello spot è un falso problema se pensiamo al fatto che ormai anche la popolazione italiana è abituata alla rete e a intrattenersi con i contenuti che le interessano di più,pubblicità compresa.

14/12/06 19:35  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia