venerdì, dicembre 07, 2007

Un uomo felice, grazie alla pubblicità 



Dovrei essere felice oggi, molto felice. Estremamente felice.

E' arrivata Allianz a portarmi il sole nella mia vita e lo fa con uno spot che riprende un grande classico di George Harrison.

Lo so che ci sono molte persone che hanno apprezzato la creatività, ma non è questo il punto. Io sono insoddisfatto di questo spot e le ragioni sono le seguenti:
  • Come pensa Allianz di mantenere le promesse dello spot?
  • Come fa a promettermi la felicità se non mi conosce nemmeno?
  • Quali sono le ragioni per cui io dovrei considerare l'azienda per un'assicurazione?
Forse sono in minoranza, ma desiderei uno spot meno generico, più rilevante e preciso che mi dica cosa l'azienda possa fare di concreto per migliorarmi la vita, altrimenti per il prossimo spot sarà meglio utilizzare come colonna sonora un altro classico, però italiano.

7 Comments:

Blogger Stefano "Free.9" Scardovi said...

Allianz non ti vende nulla. L'assicurazione è un'attività di scommesse in cui tu punti contro l'impresa che ti succeda una disgrazia mentre loro contano sul fatto che non ti succeda nulla.

Ovvio che presentata così non funzionerebbe, nessuno punterebbe contro sé stesso.

Allora devono venderti l'idea che in caso di disgrazia loro ti vengono in soccorso riportandoti la serenità che hai perso. In realtà al massimo hai vinto la scommessa e quindi ti danno dei soldi.

7/12/07 14:43  
Anonymous Anonimo said...

Premesso che non ho nulla a che fare con il committente dello spot e che anzi nutro una atavica diffidenza verso banche ed assicurazioni in genere, non sono completamente d'accordo con le sue osservazioni.
La campagna è istituzionale e ad ampio respiro volta probabilmente a comunicare non solo la fusione del gruppo Allianz ma, suppongo, a gettare le basi per quella che, presumo, si rivelerà come una più ampia strategia volta ad delineare una rosa di offerte nel mercato della previdenza. Tutte le sacrosante domande che ha posto (e che dovrebbe farsi qualsiasi azienda investe in comunicazione) difficilmente possono trovare risposta in un unico spot. Vedremo…
La leggo sempre con interesse.
Luca F.

7/12/07 15:00  
Blogger Maurizio Goetz said...

Stefano, non posso non essere d'accordo, ma come potenziale cliente vorrei sapere in che modo la promessa di Allianz potrebbe essere mantenuta e in che modo si differenzia dagli altri. Perchè quello che tu dici mi convince a fare un'assicurazione, ma perchè scegliere Alianz e non un competitor?

7/12/07 19:52  
Anonymous MauNes said...

Secondo me lo scopo principale della pubblicità non è un semplice atto di convincimento a stipulare un' assicurazione.Loro puntano a sorprendere l'utente e trasmettergli emozioni e sensazioni positive(vedi la canzone, la bella grafica che usano e i sorrisi dei personaggi dell'animazione) in modo da creare un o spazio all'interno del palinsasto televisivo,tra migliaia di spot, in cui l'utente si "emoziona".Poi naturalmente ricordarci qualcosa che ci ha emozionato ed associarlo ad un brand è più semplice...

Ho appena scoperto il tuo blog...interessante davvero!

12/12/07 13:30  
Blogger Maurizio Goetz said...

maunes, grazie del contributo. L'intento di Allianz mi è perfettamente chiaro. Sto notando che a non poche persone la campagna piace, eppure a me non convince, la trovo generica e astratta, per le ragioni che spiegavo. E' un'opinione personale ovviamente.

12/12/07 13:37  
Blogger Danett said...

Molto interessante tuo blog, ci sono capitata per caso ma ci sto mettendo un bel po' di tempo ed è difficile uscirne :)

18/12/07 20:54  
Blogger Danett said...

dimenticavo... A me non piace la pubblicità di Allianz. Troppo idealista - nello stesso tempo estrema e contraddetta.

18/12/07 21:01  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia