sabato, ottobre 27, 2007

Un po' di spazio per gli studenti, please 

Parlando con alcuni miei studenti ho chiesto loro di identificare una campagna innovativa di comunicazione ed una brutta campagna e di motivare i loro giudizi.

Mi sono meravigliato, nell'apprendere che molti conoscevano e apprezzavano la campagna di Cadbury, mentre è stata bocciata senza appello la campagna Snai ritenuta da loro dilettantesca e di bassa qualità. "Forse Oliviero Toscani voleva provocare gli studenti, c'è riuscito senza alcun dubbio.

E' vero che ci sono tanti studenti lavativi, ma alcuni sono davvero straordinari e molto aggiornati.

Mi auguro solo che le "vecchie generazioni" lascino loro un po' di spazio.

La foto è di Academy Art (con cui non ho alcuna relazione)

2 Comments:

Anonymous Matteo said...

Le campagne di Oliviero Toscani riflettono perfettamente il panorama della comunicazione italiana, così come la situazione politica.

Gerontocrazie, favoritismi, omologazione, amici degli amici, furbi, furbetti e furbastri.

Zero meritocrazia.

27/10/07 14:24  
Anonymous Flavia said...

D'accordo con Matteo.
Ormai si assegnano le pubblicità a Toscani senza porsi mai la domanda di quanto sia davvero efficace la sua comunicazione, ma solo perchè "è Toscani".
E riguardo al lasciar spazio alle nuove generazioni, be', è quel che mi auguro anch'io. ;-)

27/10/07 18:18  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia