martedì, novembre 08, 2005

I limiti della collaborazione 

Qualche tempo fa, avevo scritto a proposito di UnConf, una conferenza per l'innovazione organizzata attraverso un wiki in modo del tutto spontaneo e collaborativo, a cui avevo dato la mia piena disponibilità. A distanza di pochi mesi, il progetto sembra arenato.

Devo forse prendere atto che la collaborazione è una buona cosa, ma che senza leader appassionati e visionari non decolli mai nessun progetto?

Il mio è un giudizio ancora sospeso, questa volta mi auguro di aver torto.

6 Comments:

Blogger teo said...

Ai tempi avevo scritto sul wiki di unConf: "bella l'idea del wiki ma se entro poco non si trova una linea chiara è meglio inserire la figura di uno o più coordinatori, altrimenti il rumore di fondo (cui ho contribuito pure io) diventa troppo forte."

Rimango del parere. La collaborazione deve limitarsi al wiki. Dopo che le idee sono state messe sul tavolo, pochi coraggiosi (ma a cui dovrà essere riconosciuta una giusta ricompensa) si prenderanno l'onere delle decisioni, dei tagli, delle conferme. Dell'organizzazione, insomma.
Ciao

8/11/05 19:59  
Blogger Maurizio Goetz said...

Alla luce dell'esperienza attuale, credo che tu abbia ragione.

8/11/05 20:07  
Blogger Pandemia said...

Hai pienamente ragione. Nel mondo degli atomi, se non c'é qualcuno che si prende delle responsabilità, si finisce in nulla, purtroppo.

9/11/05 08:09  
Blogger Maurizio Goetz said...

Ecco perché il telelavoro ad esempio è un mito. Gli strumenti della collaborazione sono importanti ed utili ma si affiancano e non sostituiscono il modo tradizionale di lavorare.

9/11/05 08:39  
Blogger teo said...

Distinguiamo:
1) Brief e milestones devono essere affrontati de visu.
2) Altri aspetti possono essere affrontati in autonomia e in piena autoresposabilizzazione.
Ovvio, non tutti hanno le risorse e le competenze per lavorare in telelavoro.
Ma capire chi può farlo e a quali condizioni (e lavorare meglio o più produttivamente) e chi no, spetta unicamente al manager. Sempre lì si va a finire... su chi prende le decisioni! :)

9/11/05 10:06  
Blogger Maurizio Goetz said...

Teo, non vorrei affrontare qesto tema per non aprire una voragine, il discorso sarebbe veramente lungo ed è esattamente come scrivi.

9/11/05 10:14  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

# html> # # # # ... # # # ... # # # # # # Disclaimer: questo blog è ad alto tasso di innovazione, potrebbe destabilizzare la vostra azienda/agenzia